I Quaderni di Marta

Il progetto “I quaderni di Marta” è nato con l’obiettivo di raccogliere e mettere in circolo contributi e riflessioni nati intorno al nostro fare sociale, allo scopo di promuovere confronti e interrogativi dentro e fuori dalla nostra organizzazione, nella speranza di arricchirne e condividerne l’orizzonte culturale. E’ nostra convinzione, infatti, che la crescita e il rafforzamento dell’azione sociale di un’organizzazione non si esaurisca nell’ampliamento dei servizi erogati, ma si imperni anche sulla capacità di creare attorno ad essi un sostrato culturale socialmente orientato. La prima pubblicazione de “I Quaderni di Marta” è il saggio “Baciare il rospo” scritto da Marina Balestra, pedagogista, assistente sociale e sociologa: con il suo testo, Balestra analizza e definisce i cambiamenti che le figure di educatore e di assistente sociale hanno vissuto nel corso del XX secolo e l’importanza che, nel mondo di oggi, queste figure rivestono.