.

COME RICHIEDERE L'ANTICIPO DEL FIS ALLA BANCA

A causa dell'emergenza sanitaria in atto molti servizi sono stati sospesi ormai da marzo e per gli operatori che vi lavoravano la Cooperativa ha richiesto l'accesso al FIS, Fondo di Integrazione Salariale. Dato il protrarsi delle chiusure dei servizi e gli ammanchi conseguenti, anche molti lavoratori indiretti, che compongono cioè la struttura amministrativa e gestionale della nostra cooperativa, sono a casa in FIS. Il pagamento del FIS viene effettuato dall'INPS, con tempi tecnici che non coincidono, purtroppo, a quelli con cui usualmente la Cooperativa corrisponde lo stipendio. Per questo, la scorsa settimana, il Presidente e il CDA hanno varato una misura di emergenza a sostegno dei lavoratori in FIS, predisponendo l'erogazione di un contributo anticipato.

Nel frattempo, fortunatamente, si è meglio definito e tradotto in termini operativi l'accordo con l'Associazione Bancaria Italiana, tramite il quale - come riportato in una nostra news precedente - è possibile richiedere alla propria banca l'anticipo del FIS. 

Precisiamo che il FIS è stato richiesto per i lavoratori dalla Cooperativa, mentre la richiesta di anticipo alla banca deve essere avanzata direttamente da ogni lavoratore che ne sia interessato. Alleghiamo dunque, qui sotto, l'informativa di Confcooperative, la circolare emanata dall'ABI agli istituti di credito e la modulistica per richiedere alla propria banca l'anticipo.

 

Ultimi aggiornamenti

E' stato approvato a finanziamento in questi giorni dalla Fondazione TIM il progetto V.O.C.E. per  supportare nella comunicazione i soggetti con disturbi dello spettro autistico e limitate capacità verbali.

In allegato l'informativa interna rivolta agli operatori di Marta scs con riportate le informazioni di carattere generale per la ripresa delle attività lavorative e le indicazioni operative per la gestione di casi e focolai di SARS COV2 nelle scuo