La Provincia Pavese

Firmato l'accordo che destina un premio fino a 400 euro ai lavoratori della coop sociali

Riportiamo qui l'articolo de La Provincia Pavese nel quale viene data notizia della firma dell'accordo transitorio siglato l'altro ieri fra Confcooperative e le maggiori sigle sindacali, in attesa di sottoscrivere il nuovo contratto integrativo provinciale di comparto, a seguito del rinnovo contrattuale di categoria intervenuto nel 2019.

Riteniamo che il significato e il valore di questo accordo - che il nostro Presidente ha firmato in qualità di Presidente del Comitato Misto paritetico - consista nella volontà di convergere verso la presa d'atto dell'irrinunciabilità del welfare e, di conseguenza, nella determinazione a riconoscere e valorizzare il lavoro sociale e di cura svolto da moltissime donne e uomini delle nostre cooperative, che, proprio in questi ultimi difficili anni, hanno dato il meglio del loro contributo. Al di là di logiche di contrapposizione e dialettiche forse inattuali di fronte agli eventi degli ultimi due anni, il senso dell'accordo è quello di "aprire un confronto più coraggioso tra parti datoriali e sindacali" per dare un adeguato riconoscimento sociale e economico alle professioni svolte nell'ambito della cooperazione sociale.

Nell'articolo del quotidiano riportato sopra sono descritti i dettagli dell'accordo e le modalità di erogazione del premio di risultato.

Ultimi aggiornamenti

Il 14 luglio presso la sede di Villa Maria (Pavia), si terrà l'incontro "La scelta associativa" aperto a tutti i dipendenti lavoratori di Marta che desiderano approfondire e valutare l'opzione associativa
"Dalla testa ai piedi On tour" è la mostra diffusa dei disegni infantili di Fondazione PInAC, un museo unico sul panorama internazionale che raccoglie, studia e valorizza i disegni delle bambine e dei bambini di tutto il mondo.