Spazio neutro e mediazione famigliare

All’interno dei Servizi Psicosociali, Marta gestisce specifici servizi dedicati a famiglie in stato di conflittualità e separazione, con figli a carico. “Spazio Neutro”: è uno spazio fisicamente e simbolicamente non connotato (“neutro” appunto) in cui il minore incontra uno o entrambi i genitori sotto la supervisione di un operatore opportunamente formato.

L’orizzonte entro cui, a partire dal mandato dell’autorità giudiziaria, può svolgersi l’intervento dello Spazio Neutro va dal sostegno e il recupero della relazione fra un figlio e il genitore a fronte di eventi che hanno determinato l’uscita di questo genitore dal nucleo famigliare al controllo e alla tutela del minore nella relazione con un genitore non adeguato ma per il quale sia stata valutata l’esistenza di margini di recupero, o rispetto a cui sia stato giudicato utile al minore il mantenimento di un canale relazionale, pur sotto controllo dell’operatore.

Gli interventi dello SN vengono richiesti a fronte di una valutazione o un’indagine operata dai Servizi Sociali comunali, rispetto ai quali è previsto un lavoro di raccordo e sincronizzazione. “Mediazione famigliare”:La mediazione familiare è un intervento professionale svolto da personale specificatamente qualificato e finalizzato a riorganizzare le relazioni familiari in presenza di conflittualità e separazione. Obiettivo centrale della mediazione familiare è la salvaguardia della responsabilità genitoriale individuale nei confronti dei figli.